S tagged posts

Stefania Scalia

 

iTunes   Amazon   GooglePlay

Sito
Facebook
YouTube
Mail

BIOGRAFIA

Stefania Scalia nata a Bologna il 20 ottobre 1986. Sono nata da una coppia di siciliani trapiantati a Bologna, mamma Angela (sarta) presente in tutto e per tutto e papà Matteo(carabiniere) a me sconosciuto , di cui l'unico ricordo sono gli occhi verdi e baffi neri. Un'infanzia abbastanza dolorosa e turbolenta ma ho sempre sconfitto le mie battaglie rialzandomi e a testa alta andavo avanti lasciandomi le ferite alle spalle. Sin da piccola cantavo davanti allo specchio enorme del corridoio con una spazzola in mano credendo di far parte di "non è la rai”, cimentandomi nelle canzoni di Ambra Angiolini. Nel 1997 mia sorella Micaela visto il mio periodo doloroso e difficile della mia vita e conoscendo la mia passione per la musica e per il canto mi portò dalla maestra Tania Bellanca Giusti dove iniziai a prendere lezioni di canto. Qualche anno dopo inizia a imparare a conoscere la musica con il pianoforte. Grazie a Tania Bellanca ho potuto prendere parte al gruppo "Canticum" dove facevamo spettacoli partendo dal famoso musical “Jesus Christ Superstar”, “dal muto al mito” interpretando "Cabaret" di Liza Minelli e Mary Poppins al teatro comunale di Bologna. Nel 2000 feci un concorso canoro a Castenaso "ASPETTANDO SAN ROMOLO" dove mi qualificai tra i primi tre con "Gente come noi" di Ivana Spagna, quest'ultimo mi portò al concorso canoro "SAN ROMOLO" ad Abano Terme portando "Sei tu" di Syria dove passai tutte le tre serate di selezione, al mio ritorno da Abano Terme purtroppo venne a mancare il mio più grande sostenitore mio nonno Gaetano malato da tempo, cosi decisi di sospendere il mio percorso canoro, quando si è adolescenti a volte si fanno scelte sbagliate. Nel 2009 diventai mamma per la prima volta di Mattia e dopo qualche anno nel 2011 voletti riprendere in mano i miei sogni e andai a fare un provino per New face una agenzia di spettacolo di Bologna accompagnata da mia sorella e passai la selezione che mi portò a fare un corso di una settimana a Milano, approcciandomi con una sala d'incisione” Blu Note Recording Studio” dove portai "Gli uomini non cambiano" di Mia Martini ,nei testi di questa grande cantante mi identificavo, l’assenza di un padre, la violenza subita e a volte la malinconia, la confusione di una ragazza fragile in cerca del vero amore. A Milano in quella settimana conobbi un rapper Milanese” Peligro “con cui ebbi una breve collaborazione in una sua canzone. Nel 2012 mi presentai a un concorso canoro televisivo di Bologna al locale 707 dove mi qualificai al primo posto e li qualcosa scoccò nella mia mente, forse il mio sogno non era chiuso del tutto ma l'avevo solo messo in stand by per un periodo della mia vita. Li conobbi Luca Luppino un ragazzo che già faceva piano bar in vari locali, matrimoni e cosi iniziammo a collaborare insieme facendo serate in discoteca al Vip, Matis, Numa al fine settimana e durante la settimana ci esibivamo come musica live alla Vinoteque in via Clavature.Una sera con il mio amico Gabriele Vincis andammo a bere qualcosa in un pub dove facevano karaoke, mi esibii in un pezzo di Mia martini e li ebbi il piacere di conoscere Manuel Autericantautore e discografico della San Luca Sound ,mi fece i complimenti e mi diede il suo bigliettino da visita, non potevo crederci. In quel momento rimasi spiazzata dallo stupore e così decisi di farci due chiacchere, persona meravigliosa ma soprattutto sensibile e altruista nel 2012 iniziammo la nostra collaborazione che fu breve, perché da li a poco rimasi incinta della mia seconda figlia Sofia Sharon, fino a che potevo ancora non rotolare io e Luca Luppino continuavamo a fare serate ma poi sospesi, in questa sospensione alternai momenti di gioia, dolore ma affrontai un altro momento difficile della mia vita che devo dire mi portò a crescere e questa esperienza mi fece non essere più quella ragazza fragile che ero, iniziai guardarmi attraverso uno specchio, con gli occhi di Stefania bambina e lì conobbi la vera Stefania e affrontai le mie fragilità.
A febbraio 2020 ho chiamato Manuel Auteri e gli dissi che ero pronta per riprendere quello che avevamo messo in pausa nel 2012. Cosi ha preso forma il nostro progetto “ Col dito sul vetro ” musica composta da
Renato Droghetti grande persona ma soprattutto grande arrangiatore e produttore che, vista la pandemia ha dovuto lavorare a distanza per rivedere la canzone , ovviamente, con la supervisione di Manuel siamo riusciti a concludere la parte musicale. Grazie a Manuel ho avuto il piacere e l’onore di conoscere due persone meravigliose Federica Lecce e Rod Mannara i quali hanno realizzato il video clip di “Col dito sul vetro”. il 12 Giugno 2020 esce, così, su tutti gli store digitali “Col dito sul vetro” con la casa discografica SanLucaSound di Manuel Auteri. Ho voluto scrivere questa canzone per dare forza e coraggio alle donne che come me hanno sempre rincorso il sogno dell’amore e anche se pur soffrendo rimangono con uomini che non le apprezzano come dovrebbero ,io ho scelto di ricominciare... dall’amore più grande i miei figli, che per me sono e saranno sempre la mia vita. Il testo è stato scritto da me nel 2010. il 16 Giugno 2020 Il video sarà online e successivamente il brano sarà in promozione radiofonica.
info@sanlucasound.it

CERCA ARTISTA…

A B C D E F G J K L M N O Q R S T U V W Y
Read More

Sistema Binario

 

iTunes   Amazon   GooglePlay

Sito
Facebook
YouTube
Mail

BIOGRAFIA

La Band Veneta “Sistema Binario” nasce dall’idea di Manuel Biasi che, dopo aver accumulato esperienza come frontman con varie Band dai generi diversi, decide di cimentarsi nella scrittura e composizione di musica propria. Partecipa al Premio Lucio Dalla nel 2019 con il brano “Lifting” e proprio in quell’ occasione conosce Manuel Auteri e Renato Droghetti della casa discografica SanLucaSound di Bologna. Da subito nasce una stima reciproca e decidono di cominciare una collaborazione. Lo stesso Manuel Biasi decide, così, di riunire alcuni dei suoi ex compagni di band, Alfio Roccaforte (chitarra e sax) ed Alberto Pantano (bassista) per fondare i Sistema Binario! Tutti i componenti del gruppo sono legati,oltre che dalla passione x la musica, da una profonda amicizia maturata proprio calcando assieme i palchi di locali e festa di piazza del Veneto. Nel Dicembre 2019 inizia, così, un percorso negli studi di SanLucaSound con la produzione di Renato Droghetti e la supervisione di Manuel Auteri per registrare alcune canzoni che daranno vita al primo album della band previsto entro l’anno. il 3 Febbraio 2020 esce su tutti gli store digitali e in promozione radiofonica Il primo singolo dal titolo “Stagione 2.0” che viene promosso anche durante il periodo del festival di Sanremo nella città dei fiori.

CERCA ARTISTA…

A B C D E F G J K L M N O Q R S T U V W Y
Read More

Sarah

1
33037352_10156179930910155_4327744824250728448_n
MOUNTAIN TOP SARAH
FOTO SARAH 2

 

iTunes   Amazon   GooglePlay

Sito
Facebook
YouTube
Mail

BIOGRAFIA

Per Sarah, cantautrice diciannovenne della provincia di Ferrara, il 5 novembre 2019 sarà il giorno d’uscita del suo primo album in studio, “Mountain Top”. L’album, che si compone di 10 brani tutti interamente scritti dalla stessa Sarah, nei testi e nelle musiche, sarà disponibile su tutti i digital stores (Spotify, iTunes, Apple Music, Play Store, Deezer e molti altri) e in copia fisica. “Mountain Top” non è solo il titolo dell’album, ma anche del singolo da esso estratto che, lo stesso giorno, uscirà in rotazione radiofonica. Un singolo assolutamente incisivo e rappresentativo della musicalità attuale dell’artista. Il disco era già stato anticipato da due singoli, “Home”, a novembre 2017, e “World”, a maggio 2018, disponibili su tutte le piattaforme digitali e su YouTube con video ufficiali. Assieme a queste due tracce, il disco ne presenta altre otto, certamente più in linea con la piega artistica che il percorso di Sarah ha preso in questi tre anni di lavoro all’interno degli studi di SanLuca Sound, etichetta indipendente Bolognese. Il disco, infatti, vede le prime produzioni nel 2016, quando la cantautrice, allora sedicenne, trova, nella vittoria ad un concorso canoro, l’occasione per entrare in contatto con SanLuca Sound. Da lì, la volontà di dedicarsi ad un lavoro proprio e, più in particolare, alla scrittura di canzoni, da sempre per Sarah l’attività più stimolante in ambito artistico. Sarah nasce come Sara Bonamici il 24 Ottobre 2000. Vive nella provincia di Ferrara, è fresca di diploma linguistico con il massimo dei voti, ed attualmente è iscritta alla Facoltà di Giurisprudenza. Sin da piccola mostra un particolare interesse verso il mondo della musica e dello spettacolo: “Adoravo i musical, guardavo qualsiasi genere di spettacolo, e sono stata cresciuta dai miei genitori con la musica anni ’80. - racconta - Ma fino alla prima media non avrei mai pensato di far parte di questo mondo, sono sempre stata una bambina piuttosto stonata”. Poi, all’età di undici anni, scopre di poter cantare, e poco dopo scopre di avere un obbiettivo ben preciso: voler vivere di musica. Si tratti di una vita su un palcoscenico o dietro le quinte, per lei poco importa. A undici anni inizia a lavorare nel mondo dei musical, approcciandosi alla danza, al canto e alla recitazione contemporaneamente, un qualcosa di fondamentale nello sviluppo della sua presenza scenica. Il suo percorso come performer è continuato negli anni, dove ha preso parte a vari spettacoli nel ruolo di protagonista. Ma il suo grande amore resta sempre il canto, per questo motivo a dodici anni inizia a prendere lezioni di canto moderno e a dedicarsi alla scrittura di canzoni, da sempre in lingua inglese. “Ho scritto vari brani e testi per altri artisti o per occasioni particolari anche in italiano. - dice - Ma per la mia musica ho sempre utilizzato l’inglese. Questo perché attraverso la mia musica ho sempre voluto veicolare messaggi e raccontare storie a più persone possibili. Mi piace pensare che possano avere l’occasione di capirmi e di condividere un’emozione qui come dall’altra parte del mondo”. Negli anni, Sarah partecipa a svariati concorsi canori, piazzandosi spesso nelle prime posizioni, e si esibisce in varie serate, sino a quando, nel 2016, la vittoria ad un concorso locale la porta a conoscere Manuel Auteri, a capo dell’etichetta discografica SanLuca Sound. Di qui, la cooperazione artistica che si crea tra lei e Renato Droghetti, arrangiatore dello studio, la porta a prendere con convinzione la decisione di dedicarsi interamente al progetto per lei più importante, ovvero la produzione del suo primo album. Nel frattempo, Sarah non smette di esibirsi, non solo in locali, manifestazioni e teatri, ma anche in vari eventi di ordine benefico e sociale. Nel Maggio del 2018, inoltre, a pochi giorni dall’uscita del suo secondo singolo “World”, si esibisce in concerto all’interno della Fonoprint Arena di FICO, il parco agroalimentare più grande del mondo. Dopo l’uscita di “World” passano per lei alcuni mesi di fermo artistico. “Ho continuato a lavorare in studio e a scrivere musica perché per me è come respirare, mi serve, ne ho bisogno. - spiega - Ma era necessario che le pubblicazioni si fermassero, un po’ perché era ora che uscisse l’album, e un po’ per via di tutti gli impegni che hanno caratterizzato il mio ultimo anno di scuola”. L’uscita di “Mountain Top”, infatti, è stata più volte posticipata, ma come racconta la cantante, è stato un bene, perché le ha permesso di revisionare meglio il contenuto dell’album e di ricredersi su alcune tracce, in modo da poter dare a chi l’ascolta un lavoro più vero, più sincero, dal quale si sentisse maggiormente rappresentata. “La ricerca della mia identità artistica è sempre stata piuttosto travagliata. - racconta Sarah - Per questo nell’album ho sperimentato così tanto, perché avevo soprattutto bisogno di capire chi sono. Ad oggi, non posso dire di saperlo, ma posso dire di essere al 100% orgogliosa di quello che sono riuscita a creare solo con le mie forze”. L’album è stato infatti interamente scritto da lei, e la sua scrittura è una scrittura di getto, che non pone filtri né limiti all’immaginazione. Un qualcosa che la rende un’artista sincera ma estremamente interpretabile allo stesso tempo.

CERCA ARTISTA…

A B C D E F G J K L M N O Q R S T U V W Y
Read More

Simon-7

15128531_1702994090029243_336488571_n

 

iTunes   Amazon   GooglePlay

Sito
Facebook
YouTube
Mail

BIOGRAFIA

Simon-7 si avvicina alla musica all’età di 12 anni, iscrivendosi al conservatorio di chitarra classica. All’età di 16 anni lascia il conservatorio e inizia a suonare la chitarra elettrica nel gruppo punk aostano “Radiazione”, con la quale registrerà anche un ep dal titolo “Furia Rock”. Band con la quale farà più di 50 concerti, aprendo da spalla ad artisti come Alberto Camerini e Derozer. All’età di 20 anni abbandona la band per dedicarsi ad un progetto solista pop rock. A 22 anni viene per caso notato da Mogol in una esibizione nel teatro Giacosa di Aosta, e quest’ultimo gli propone di frequentare la sua scola in Umbria: Il Cet. Dopo aver frequentato la scuola ed essersi diplomato in “interprete di musica leggera”, Simone decide di iscriversi al concorso di Area Sanremo. A 24 anni si presenta con la canzone “Vorrei” al festival Area Sanremo, non riuscendo però a superare il primo turno di selezione. Dopo quell’esperienza Simone, si dedica ad altre attività, ma non abbandona mai il sogno di poter diventare un cantautore, così; dopo 6 anni di stop, decide di inviare dei vecchi brani registrati in acustico all’etichetta San Luca Record di Bologna, dopo aver letto un annuncio su internet. L’etichetta richiama Simone soddisfatta, e oltre a pubblicare due canzoni, gli propone di partecipare al festival di Sanremo 2017 per la categoria giovani, con un brano inedito dal titolo “Dimmi cosa vuoi”.

CERCA ARTISTA…

A B C D E F G J K L M N O Q R S T U V W Y
Read More

Susanna Greco

cover singolo

ACQUISTA “IO SBAGLIATA”

BIOGRAFIA

Cresciuta nell'ambiente artistico della sua città, Susanna ha sempre avuto un grande amore per la musica e, soprattutto, le è sempre piaciuto scrivere: più che una passione, l'esigenza di esprimere i suoi sentimenti, di descrivere emozioni.
Susanna esordisce partecipando, in qualità di corista, alla tournè di Vasco Rossi. Continua poi i suoi studi ed esperienze musicali realizzando vari brani e collaborando con diversi artisti.
Cantante e autrice dei brani che interpreta ha pubblicato il suo primo CD "Nel Cuore, Sulla Pelle" contenente all'interno il singolo "Prendimi così", cantato con Gaetano Curreri degli Stadio. Presenti attualmente su youtube i video dei singoli estratti dallo stesso album ("Prendimi Così" e "Che Dio Ti Aiuti"). Partecipa anche come corista in studio per il suddetto gruppo e come supporter degli stessi a vari concerti. Altri coautori hanno collaborato con lei tra i quali anche il noto compositore Saverio Grandi.
Figura importante per l'artista, sia per la realizzazione che per la composizione dei brani, è Renato Droghetti, musicista molto conosciuto nell'ambiente, legato a Susanna da una profonda amicizia.
Appassionata di discipline orientali Susanna ha realizzato, sempre con il prezioso intervento di Renato Droghetti, un CD contenente 7 brani che identificano i 7 chakra. Un lavoro fortemente meditativo, prodondo e introspettivo, lavoro insolito per chi scrive canzoni, ma per chi conosce l'argomento di sicuro interesse. Il CD è presente sui circuiti web ed accompagnerà anche l'uscita di un libro sull'argomento.
Nella primavera 2009 ritorna sulle scene con il suo nuovo singolo "Io Sbagliata", prodotto dalla SanLucaSound, una canzone intensa che racchiude l'anima e il carisma di Susanna.
 

CERCA ARTISTA…

A B C D E F G J K L M N O Q R S T U V W Y
Read More

Stefano Colli

cover singolo
cover artista

ACQUISTA “INDIFFERENTE”

BIOGRAFIA

Nato a Bologna il 19 Dicembre 1989,
Stefano inizia la sua carriera artistica affiancando Iskra Menarini, storica vocalist di Lucio Dalla, all'interno dei suoi concerti, in trasmissioni televisive e radiofoniche. Accompagna l'attività di performer di musical (“Canteville” di R.Steiner; “Messer Filippo” di B.Cavani; “Riunione di compagnia” di V.Matteucci; “Georgie” di C.Crocetti, T.Barbafiera, D.Rbechini; “Artemisia” di E.Zuddas, L.Di Bella, M.Rosati; “Rent – misura la vita in amore” con la compagnia i perFORMErs) a quella cantautorale che lo porta nel 2011 a vincere il Premio della critica al “Festival degli autori di Sanremo” presso il Teatro del Casinò di Sanremo e il Premio speciale per il miglior testo all’interno della 2° edizione del “Gardautori – Concorso Nazionale per la canzone inedita” consegnatogli da Mogol e Simone Cristicchi. Nel 2014 viene selezionato tra migliaia di concorrenti per partecipare al contest di Radio2 :"The Voice of Radio2", in cui si classifica tra i primi 16. Nel 2015 si è esibito per la seconda volta a Berlino in occasione della "Notte delle Stelle", una serata di gala che vede la consegna del prestigioso PREMIO BACCO nell'ambito del Festival Internazionale del Cinema.
 

CERCA ARTISTA…

A B C D E F G J K L M N O Q R S T U V W Y
Read More