Blog Archives

Nicola Albertini

 

iTunes   Amazon   GooglePlay

Sito
Facebook
YouTube
Mail

BIOGRAFIA

Nicola Albertini nasce a Bologna il 21 aprile 1967. All’età di 10 anni inizia studiare musica e in particolare il pianoforte. Porta avanti gli studi di musica parallelamente alle scuole medie e superiori. A 20 anni sostiene l’esame di maturità (Liceo Scientifico) e, come privatista esterno, l’esame di solfeggio e teoria musicale presso il conservatorio G.B. MARTINI di Bologna. Purtroppo l’anno del servizio di leva e poi l’entrata nel mondo del lavoro non gli consentono di portare avanti gli studi di pianoforte come avrebbe sognato. Nonostante il poco tempo Nicola continua a coltivare la passione musicale per diletto e passatempo, esibendosi in casa per la propria famiglia e per gli amici. In casa sono famosi i giudizi della sua adorata figlia ALICE (12 anni – appassionata di youtubers), che gli dice : papà scrivi delle canzoni da vecchi ! La più bella è stata quando ha detto (Nicola ha una voce abbastanza rude) : Papà mi sa che Vasco Rossi ti copia la voce! Fin dall’adolescenza Nicola ha l’istinto di esprimersi e raccontarsi attraverso la musica, scrivendo canzoni, tanto che, tra i 20 e i 30 anni di età, prova ad entrare nel mondo della discografia presentando la propria produzione ad alcune case discografiche. Qualche porta sul muso e l’impegno lavorativo (Nicola opera con intensità nel mondo del commercio) lo portano a decidere che la musica sarebbe rimasta il suo bellissimo hobby. Nell’estate 2019 Nicola entra in contatto con SanLucaSound, una etichetta discografica bolognese gestita da Manuel Auteri e da Renato Droghetti. Il rapporto con Manuel e Renato, iniziato per gioco (l’intenzione era solo quella di arrangiare e registrare alcune sue canzoni a titolo di svago) ma ben presto si è trasformato in un progetto discografico che prevedeva inizialmente l’uscita di un primo singolo nell’aprile 2020. La canzone era già stata scelta ma i piani sono cambiati.
Italia Dai
Una notte di fine marzo Nicola, emotivamente colpito dal brutto momento che sta vivendo l’Italia e tutto il mondo, scrive di getto una canzone di speranza e d’amore dedicata al nostro bellissimo paese; come fosse una carezza e una spinta ad andare avanti per tutti gli Italiani. Renato e Manuel sentono la canzone e decidono di cambiare i programmi. L’uscita di aprile è diventata : ITALIA DAI. Nella canzone, Nicola, ha voluto manifestare il suo amore per il nostro Paese, descrivendo alcune bellissime caratteristiche dell’Italia e degli italiani. Immagini semplici ma che ci contraddistinguono nella nostra genialità, ingegnosità, generosità e unicità. La canzone lancia, infine un urlo di fiducia e speranza, confidando in un futuro di rinascita che possa far di nuovo sorridere. Il brano, prodotto incredibilmente a distanza causa impossibilità di essere insieme, da Renato Droghetti e lo stesso Nicola, il quale ha cantato la canzone a casa con il suo microfono e la sua scheda audio, racchiude il sound che si ritroverà nel disco previsto per l’autunno. La supervisione è stata seguita da Manuel Auteri che partecipa al brano insieme ai cori di Chiara Todeschi. Il brano, inoltre è accompagnato da un video girato anch’esso a distanza e diretto da Rodolfo Rod Mannara.

CERCA ARTISTA…

A B C D E F G J K L M N O Q R S T V W Y
Read More

Tony Cerrone

 

iTunes   Amazon   GooglePlay

Sito
Facebook
YouTube
Mail

BIOGRAFIA

TONY CERRONE gioca con la musica da sempre per mezzo della sua chitarra acustica. Un paio di anni fa decide di riordinare le tante idee buttate giù nel tempo, mettendo a punto brani scritti in passato. Ne compone di nuovi e decide di cantarli in pubblico. Sceglie una formazione minima; un basso acustico ed un cajon, per far risaltare al massimo i fraseggi della sua chitarra. Conosce il bassista FLAVIO LUSERNA ed il percussionista ISMAEL SOUZA che suonano in una band di musica Sudamericana. I due accettano di condividere il suo progetto e il trio inizia così, dopo un breve periodo di prove, ad esibirsi nei locali della zona di Torino dove l’artista abita. I brani di Tony Cerrone echeggiano la musica americana degli anni 40 e 50, ma con un tocco di raffinatezza tutto italiano, strizzando l’occhio, in alcuni momenti, a Jobim e Vinicius De Moraes. Ad ottobre del 2019 Tony Cerrone ha partecipato come solista alle selezioni della settima edizione del premio Lucio Dalla, qualificandosi tra i sedici interpreti ammessi alla finalissima del 18 ottobre all’auditorium SANTA CHIARA in Roma. E’ proprio in questa circostanza che viene a conoscere MANUEL AUTERI e RENATO DROGHETTI con i quali inizia un percorso discografico con l’etichetta SanLucaSound di Bologna. Nel Gennaio 2019 viene prodotto insieme a Renato Droghetti negli studi dell’etichetta SanLucaSound - Recording “Il 15 d’agosto”, primo singolo in uscita venerdì 7 Febbraio su tutti gli store digitali, che darà vita ad un lavoro più ambio previsto nel corso dell’anno. Il sette febbraio 2020, in occasione del festival della canzone italiana, si esibirà al PALAZZO ROVERIZIO in Sanremo, alla “VETRINA DEL PREMIO LUCIO DALLA" presentando in anteprima la canzone.

CERCA ARTISTA…

A B C D E F G J K L M N O Q R S T V W Y
Read More

Sistema Binario

 

iTunes   Amazon   GooglePlay

Sito
Facebook
YouTube
Mail

BIOGRAFIA

La Band Veneta “Sistema Binario” nasce dall’idea di Manuel Biasi che, dopo aver accumulato esperienza come frontman con varie Band dai generi diversi, decide di cimentarsi nella scrittura e composizione di musica propria. Partecipa al Premio Lucio Dalla nel 2019 con il brano “Lifting” e proprio in quell’ occasione conosce Manuel Auteri e Renato Droghetti della casa discografica SanLucaSound di Bologna. Da subito nasce una stima reciproca e decidono di cominciare una collaborazione. Lo stesso Manuel Biasi decide, così, di riunire alcuni dei suoi ex compagni di band, Alfio Roccaforte (chitarra e sax) ed Alberto Pantano (bassista) per fondare i Sistema Binario! Tutti i componenti del gruppo sono legati,oltre che dalla passione x la musica, da una profonda amicizia maturata proprio calcando assieme i palchi di locali e festa di piazza del Veneto. Nel Dicembre 2019 inizia, così, un percorso negli studi di SanLucaSound con la produzione di Renato Droghetti e la supervisione di Manuel Auteri per registrare alcune canzoni che daranno vita al primo album della band previsto entro l’anno. il 3 Febbraio 2020 esce su tutti gli store digitali e in promozione radiofonica Il primo singolo dal titolo “Stagione 2.0” che viene promosso anche durante il periodo del festival di Sanremo nella città dei fiori.

CERCA ARTISTA…

A B C D E F G J K L M N O Q R S T V W Y
Read More

Ysè

 

iTunes   Amazon   GooglePlay

Sito
Facebook
YouTube
Mail

BIOGRAFIA

Francesca Madeo, in arte Ysé, nasce il 20 settembre 1997 a Sassuolo. La musica è sempre stata una passione di famiglia, il padre calabrese ha lavorato da giovanissimo come radiofonico nel territorio ionico e poi a Modena. Il fratello maggiore è attualmente un richiesto dj dei locali modenesi più in voga. Fino all’età di 14 anni Francesca ha studiato danza, classica e moderna, lasciando sempre uno spazio di piacere per il canto. Abbandonata la danza, ha studiato chitarra e canto in una scuola musicale modenese. Tuttavia, seppur giovanissima, la passione per lo studio delle lingue straniere l’ha portata a intraprendere intensi percorsi di studio e soggiorni all’estero che hanno dato a Francesca questo suo groove contaminato e internazionale. Da qui il nome Ysé, dal francese, lingua alla quale è particolarmente legata. Nel 2018 inizia a lavorare con la casa discografica bolognese San Luca Sound e a registrare in studio sotto la direzione artistica di Renato Droghetti e la supervisione di Manuel Auteri. Il progetto prevede l’uscita nei prossimi mesi di un LP contenente una serie di cover e l’inedito “Waiting for me” scritto da lei insieme a Renato Droghetti. Il brano diventa il primo singolo ufficiale, dal 2 Dicembre 2019 in rotazione su tutte le migliori radio italiane e presente sugli store digitali. Viene realizzato anche il primo video clip ufficiale con la presenza alla regia di Federica Lecce.

CERCA ARTISTA…

A B C D E F G J K L M N O Q R S T V W Y
Read More

Carmen Diamante

 

iTunes   Amazon   GooglePlay

Sito
Facebook
YouTube
Mail

BIOGRAFIA

Claudia Carmen Marsala nasce a Reggio Calabria negli anni ’70, in uno dei periodi più floridi della musica mondiale. I suoi miti (Tina Turner, Janis Joplin, Aretha Franklin, James Brown, Prince, Annie Lennox, Jimy Endrix, The Queen) divengono punti di riferimento da cui attinge spunti per le sue esibizioni. I suoi esordi da ragazzina sono con i gruppi e band musicali che si esibiscono nelle varie piazze e feste di paese che al sud sono tutt’ora molto gettonate. Comincia così quasi per gioco ad esplorare il mondo della musica, ed a farsi le ossa dapprima come corista e successivamente come voce principale. Le sue esperienze sono le più disparate, a tutt’oggi non disdegna l’ascolto dei varii generi musicali, si esibisce con le varie orchestre di liscio, per poi passare alla musica leggera italiana, al blues, al Rock ed anche al Jazz. Conosce ed ha l’opportunità di esibirsi verso la fine degli anni ’80 con un noto chitarrista del circuito Jazz: Gigi Cifarelli, che incontra casualmente in un pub del Reggino. E’ il periodo delle band e dei locali ancora saturi di fumo di sigarette e vecchio blues, a volte strimpellato, ma comunque suonato con il cuore ed in quel contesto si creano le sue prime band, con alcune delle quali farà anche esperienza nel campo inediti, con testi composti dalla stessa Carmen. I gruppi che a tutt’oggi le restano nel cuore, per le sane risate e la voglia di condivisione tipica dei vent’anni, per citarne alcuni sono i Blues Lee, Vietato Vietare, SottoSopra, Barracuda. Dopo una lunghissima pausa dal palcoscenico,per dedicarsi alla famiglia, si sposta da Firenze a Benevento e trovandosi in terreno fertile per quanto concerne la musica, riprende l’attività di cantante nel 2018 e ottiene immediatamente dei consensi. Spinta da amici e familiari partecipa al primo Festival che si svolge nel Paese di San Giorgio del Sannio: “Una voce per il Sannio” ed ottiene il Secondo Posto. Sempre nell’estate del 2018 partecipa al Festival internazionale per nuove voci: “MICROFONO D’ORO” con presidente di giuria il M° ENZO CAMPAGNOLI, ottenendo il Primo Posto per la categoria SENIOR. Da quel Festival però inizia un periodo di lavoro intenso e di occasioni floride. In quello stesso atunno infatti, viene contattata dalla Talent scout Isabella Abiuso per prendere parte al talent televisivo “A VOICE FOR MUSIC”, con giurati di un certo spessore, fra cui occorre nominare il M° GABRIELE MORSELLI, che le riserva complimenti che ancor oggi la rendono orgogliosa, riguardo la sua esibizione. Esibizione che poi le varrà il titolo di Vincitrice del PRIMO POSTO CATEGORIA OVER. Nell’ottobre dello stesso anno si esibisce al Teatro Comunale di Fiuggi come finalista dell Cantagiro, con un brano contro la violenza sulle donne. Nel dicembre  del 2018 partecipa al programma The Best3 di Andrea Magini, andato in onda questo inverno su sky canale 65. Ha partecipato alle selezioni di Italia’s Got Talent, show che andrà in onda a partire dal Gennaio 2020, (in attesa di risposta). Il suo brano “MALE INNAMORATA” viene scelto come sigla finale del contest televisivo Je’ So Pazzo (Rete4, Sky, La5, e Tgcom). Attualmente il suo progetto in lavorazione è la realizzazione di un album di brani inediti dove troveremo anche “Hotel a due Stelle”.

CERCA ARTISTA…

A B C D E F G J K L M N O Q R S T V W Y
Read More

Gipsy Fiorucci

 

iTunes   Amazon   GooglePlay

Sito
Facebook
YouTube
Mail

BIOGRAFIA

La cantautrice umbra Marta Fiorucci in arte “Gipsy Fiorucci ” nasce a Città di Castello in provincia di Perugia.

Negli anni partecipa a diversi Festival dove arriva finalista nazionale: “Il Festival dell’Adriatico”, la “Bella e la Voce” e il Festival di Saint Vincent per citarne alcuni.

Dal 2001 al 2006 frequenta l’accademia “Atelièr della voce” a Firenze per perfezionare dizione, fonetica e timbrica della voce.

A Maggio 2010 partecipa al concorso “Stargate Music Festival” classificandosi anche qui tra i finalisti nazionali che prenderanno parte alla compilation della manifestazione. Negli anni successivi frequenta per quattro anni l’”Accademia della voce” a Montecatini Terme e nel 2011 realizza assieme a Marco Del Freo (autore del brano “Doppiamente fragile” con cui Anna Tatangelo vinse Sanremo nel 2002) il brano autobiografico "Oltre la mia stanza" che le permette di accedere all’Accademia di Sanremo Lab e che viene inserito nella programmazione radiofonica di Musica Radio Roma, Radio Tiferno 1 e altre emittenti radiofoniche.

A Ottobre 2018 è stata finalista nazionale del concorso “Il Cantagiro” con il brano “Bellissimo“ scritto da lei e dal compositore Stefano Stinchi.

Il 16 Maggio esce, con la regia di Lorenzo Lombardi, il videoclip ufficiale del singolo “Serial Lover” che dal 28 Giugno è presente in tutte le principali piattaforme digitali con l'etichetta discografica bolognese San Luca Sound. Il brano entra in programmazione in moltissime radio ( tra queste Punto Radio di Bologna, Radio Incontro Terni, Radio 675, Radio Vela International, Radio Fano, Radio Studio 1 Abruzzo e tante altre). Il singolo, che rimane in ottima posizione all’interno della Classifica Indipendenti per diverse settimane, arriva anche al 34° posto della classifica artisti emergenti.

A Giugno 2019 viene scelta dal direttore artistico del Festival Nazionale “Il Pilone d’Oro”, che si svolgerà a Gennaio 2020 a Messina, per rappresentare la regione Umbria dove sarà accompagnata da una prestigiosa orchestra. Successivamente partecipa al festival internazionale “Una Voce per l’Europa”, classificandosi tra i primi 16 finalisti nazionali nella categoria brani in lingua italiana la cui finale si è svolta a Chianciano Terme(SI) ad Agosto.

Nell’estate 2019 l’artista partecipa a diversi Festival Nazionali in qualità di ospite, tra questi il “Montesilvano Pop Rock Music Festival”, il premio “Mimì Sarà” e il “Cantagiro” per la promozione del singolo “Serial Lover”.

A Settembre 2019 viene selezionata tra gli artisti che prenderanno parte al prossimo “Sanremo Rock” la cui finale si svolgerà a Giugno 2020 nel famoso teatro “Ariston” di Sanremo e il 21 dello stesso mese partecipa, con altri artisti e importanti ospiti, al Galà di “Oramusica” che si è svolto al teatro del “Garden Toscana Resort” a Livorno con la diretta radiofonica di Radio Piombino e le riprese televisive di Odeon Tv.

Nel settembre 2019 l’artista prosegue il percorso con l’etichetta San Luca Sound insieme al produttore artistico Renato Droghetti ( che negli anni vanta collaborazioni con Paola Turci, Edoardo Bennato, De Crescenzo, Paolo Meneguzzi, Dodi Battaglia, Gaetano Curreri e molti altri nomi noti) e a Manuel Auteri cantautore e discografico fondatore dell’etichetta di cui fa parte, con il fine di realizzare il suo primo album.

 il 18 Novembre uscirà “Specchi di luce” su tutte le migliori radio sia Italiane che estere e in tutti gli store digitali in 240 paesi nel mondo. Il brano, che sarà accompagnato dal nuovo videoclip, anticipa il sound che si ritroverà nell’album che sarà disponibile dal 10 Dicembre 2019.

 

CERCA ARTISTA…

A B C D E F G J K L M N O Q R S T V W Y
Read More

Ozner

 

iTunes   Amazon   GooglePlay

Sito
Facebook
YouTube
Mail

BIOGRAFIA

Renzo Cucurnia nasce a Milano il 10 Aprile 1971, si innamora della musica prestissimo e all’età di 7 anni inizia a suonare la chitarra che ancora oggi lo accompagna tutti i giorni…Il suo percorso artistico prende forma grazie a un Amico (un vero amico) Manuel Auteri con cui si crea da subito un rapporto indissolubile che dura da anni: gli chiede di suonare con lui, di salire su un palco e di esprimersi con la chitarra in assoluta libertà... Da quel giorno nascono tanti lavori in studio, tante collaborazioni artistiche e tanti eventi insieme. Credeva di aver raggiunto il massimo, ogni suo sogno si stava avverando quando un anno fa la morte improvvisa di suo padre genera in lui la voglia di esprimere in “rabbia” questa perdita: inizia a scrivere un testo e una musica…tutto sarebbe rimasto nel cassetto ma stavolta, i due complici di questa ultima e inaspettata magia Manuel Auteri e Renato Droghetti (il Genio!), trasformano la sua idea in un brano veramente intenso e significativo, il termine adatto è “Epico”.

Crea il suo nome d’arte OZNER (Renzo al contrario) e inizia il suo percorso da artista... In questo pezzo dal titolo GIVE ME ANOTHER DAY c’è una “featuring” di spessore nata veramente per caso, il suo ruolo era quello di “Personal Vocal Coach” per perfezionare la sua pronuncia inglese e una volta ascoltato il brano fatto in acustica con la chitarra gli ha detto: “E’ STUPENDO VIENE VOGLIA DI CANTARLO, DI CANTARCI SOPRA !!!”. Lui incredulo le ha lasciato carta bianca e alla fine il risultato è stato semplicemente grandioso...una voce femminile unica nel suo genere: BEATRICE B…

CERCA ARTISTA…

A B C D E F G J K L M N O Q R S T V W Y
Read More

Duo Idea

2012-06-08 DuoIdea-63
FOTO-RITOCCO-1

 

iTunes   Amazon   GooglePlay

Sito
Facebook
YouTube
Mail

BIOGRAFIA

Daniele Mignatti e Adriano Battistoni entrambi residenti nella provincia di Bologna oggi sono un duo. Ma in fondo è come se lo fossero sempre stati, anche prima di conoscersi. Fin da piccoli D. e A. cercavano di farsi notare in ogni occasione, ognuno nel suo mondo, nella propria famiglia, dai propri amici. La musica nel sangue e le battute imparate al volo tra gli amici e subito riferite a vicini e parenti (spesso storpiate a tal punto che nemmeno avevano la parvenza di aver mai fatto ridere) permettevano loro di non passare inosservati. Spesso venivano essi stessi utilizzati (loro malgrado) dai compiacenti genitori per rallegrare tristissime riunioni di famiglia o come ciliegina sulla torta di pranzi di nozze o comunioni di cugini lontani: “Dai, zitti tutti, che ora Adriano ci fa sentire qualcosa, vero caro?” oppure “Se venite anche voi dalla nonna, poi Daniele ci canterà una bella canzoncina”. E i due non potevano far altro che svolgere l’ingrato compito affidato loro, che di solito consisteva in un paio di minuti di occhi puntati, bocche aperte, sorrisi accondiscendenti dei più affezionati, sbadigli con lacrime dei meno partecipi, ed applauso finale di gratitudine e sollievo. Una volta cresciuti e riusciti finalmente a sfuggire alle costrizioni familiari, si sono fortunosamente conosciuti tra le fila di un coro Gospel bolognese. L’affiatamento è stato immediato, si sono in qualche modo riconosciuti ed è in quel momento che è nata la prima iDeA di costituire un DUO. Essendo in due è stato anche abbastanza facile come passo. Le loro prime esperienze sono state nel campo musicale. Nonostante avessero deciso di cantare, più che di fare cabaret, i loro brani avevano però sempre un non so che di comico, ed erano spesso contornati da gags che scatenavano ilarità incontenibile in coloro che assistevano increduli alle performance. Praticamente come cantanti facevano ridere. Questa è stata la scintilla che li ha portati nel rutilante mondo del cabaret. L’intento era di trasferire le loro conoscenze e capacità musicali in un ambiente fatto di risate e di battute al fulmicotone. Nascono così i CANTABARETTISTI del “DuoIdea”. Mantenendo il loro amore per la musica e le canzoni di ogni età, riescono ad estrapolare in ogni modo la parte comica di un brano o di un’esibizione canora, sia con gags visive che con giochi e incroci musicali inaspettati ed esilaranti.

CERCA ARTISTA…

A B C D E F G J K L M N O Q R S T V W Y
Read More