E tagged posts

Elisabetta Mattia

 

iTunes   Amazon   GooglePlay

Sito
Facebook
YouTube
Mail

BIOGRAFIA

Nata a Torino il 22/09/1990, Elisabetta scopre il suo grande amore per il mondo dello spettacolo, in particolare il canto e la recitazione, all'età di 5 anni. Incomincia a studiare canto da autodidatta non potendosi permettere di frequentare delle lezioni, fino a quando nel 2015 si diploma in Canto e Recitazione con il massimo dei voti presso la Fondazione Teatro Nuovo di Torino e frequenta in seguito diversi stage di canto e recitazione per affinare le competenze acquisite. Nel 2018, si è posizionata terza al concorso "Voice in Town" di Torino, con le cover "Beautiful That Way" di Noa e "La Felicità" di Simona Molinari, e ad ottobre dello stesso anno ha avuto accesso alle semifinali del concorso "Area Sanremo Tour", presentando il suo primo inedito "Accendi La Tua Luce". Nel 2017 e 2018 ha tenuto a Torino un concerto di 40 minuti in occasione della Festa della Musica con grande successo di pubblico. Elisabetta ha sempre scelto di interpretare canzoni che rispecchiassero le sue idee e con musiche soprattutto orecchiabili ed allegre come la sua personalità,
rendendola così da subito diretta e sincera nei confronti del suo pubblico. Ciò le ha permesso di scoprire anche la sua forte vena cantautorale portandola a sviluppare un progetto ben definito: comunicare con il pubblico tutto ciò in cui crede, posto in chiave sociale, cosicché il pubblico possa rispecchiarsi e trovare una verità, un'esortazione, un incoraggiamento da portare con sé nella vita di tutti i giorni. Elisabetta è infatti convinta che grazie al linguaggio universale della musica sia possibile migliorare la vita delle persone o per lo meno portare un po' di luce ad un mondo spesso assurdo e buio, dove può capitare di dimenticarsi quanto sia bello ed essenziale vivere con gioia e determinazione la propria vita. Per questa ragione, i brani sono presentati in una luce gioiosa, allegra e derminata, senza toccare mai sonorità cupe, tristi o nostalgiche; i generi spaziano dallo swing, al pop, dal lirico alla disco music, mentre le lingue utilizzate sono l'italiano, l'inglese, lo spagnolo, il portoghese. Per Elisabetta la cosa importante è trovare i giusti adattamenti per rendere i brani orecchiabili e comunicativi.

CERCA ARTISTA…

A B C D E F G J K L M N O Q R S T U V W Y
Read More

Elena Reina

cover singolo
cover singolo
cover artista
LMR grande per facebook

ACQUISTA

INARRESTABILI

iTunes   Amazon   GooglePlay

LA MIA RIVINCITA

iTunes   Amazon   GooglePlay

BIOGRAFIA

Si è nutrita di musica sin da piccolissima, complice il padre che la cullava con la sua chitarra nel salotto di casa. I suoi primi miti sono gli "883" "Sei un mito" e Laura Pausini "La solitudine". Adesso, cresciuta, ama generi anche più strutturati, come il rock e il blues. In mezzo un percorso di vent'anni tra lo studio (la maturità linguistica e prossimamente la laurea in Scienze della Formazione all'Università di Bologna), e le lezioni di canto con il mezzosoprano Sandra Mongardi e di pianoforte, da autodidatta. Per Elena la musica, dice, è “l'evasione dagli affanni del quotidiano, uno strumento per riempirsi di emozioni, frequentare i territori dell'immaginazione, dei desideri e scoprire energie insospettabili. E con le melodie lasciarsi trasportare nei mondi fantastici dei nostri sogni". Anche, tuttavia, un “canale” che "mi permette di ascoltarmi e farmi ascoltare". "La mia rivincita" è stata scritta assieme ad una amica ed è nata in lingua inglese "My payback", successivamente tradotta nell’attuale titolo italiano. E definisce, soprattutto a se stessi, quella sensazione liberatoria e vivificante "che - racconta Elena - si prova quando si riesce a mettere da parte un qualcuno (forse un fidanzato che ormai ci soffoca) o un qualcosa, un laccio, una catena, una costrizione divenuti insopportabili. Scoprendo energie insospettabili, perché diventiamo consapevoli di noi stessi, acquisendo fiducia in noi stessi. Quando, in una parole, ci sentiamo finalmente grandi, dunque liberi". Dopo "La mia rivincita", Elena, Manuel e Renato stanno già lavorando al prossimo singolo, che uscirà in primavera. E, forse presto, la pubblicazione del primo EP. “Progetti e Sogni”.
 

CERCA ARTISTA…

A B C D E F G J K L M N O Q R S T U V W Y
Read More

Enhos

BIOGRAFIA

Gabriele Sansone aka Enhos, classe 1992, è un rapper bolognese che si avvicina al rap all'età di 15 anni, tra i banchi di scuola. Attratto principalmente dalle battle di freestyle disputate nel giardino delle sua scuola, con i suoi compagni forma una Crew con il nome “Finti Miti”. Cominciano, cosi, i primi esperimenti di scrittura. Dopo alcuni anni decide d’intraprendere il percorso da solista, registrando le sue prime canzoni nel suo home studio.
Nel 2012 frequenta la Musicart, una scuola di canto gestita da Gloria Bonaveri, la quale, rimanendo colpita dai suoi testi, decide di iscriverlo a dei talent, tra cui The Talent Vocal dove Enos si piazza tra i semifinalisti. Successivamente, partecipa al Vociferando festival classificandosi secondo.
Nel 2013 incontra il cantautore e produttore musicale Manuel Auteri e il noto compositore e arrangiatore Renato Droghetti e con essi comincia le registrazioni del primo singolo "In Piccoli Tocchi” .
 

CERCA ARTISTA…

A B C D E F G J K L M N O Q R S T U V W Y
Read More

EMusic

BIOGRAFIA

EMusic è un’organizzazione non profit che si prefigge lo scopo di creare una connessione tra Musica e Geofisica, sia a scopo didattico-divulgativo che artistico. Ne fanno parte: Antonio Menghini (geologo, Presidente e Direttore scientifico); Stefano Pontani (Direttore artistico); Stefano Floris e Matteo Pelorosso (geofisici); Riccardo Marini (artista, manager). La EMusic (Musica ElettroMagnetica) è il frutto di una ricerca scientifico-musicale, basata su rigorose regole matematico-scientifiche (Menghini & Pontani, 2016). Tramite l’utilizzo della tecnica TEM (Elettromagnetismo nel dominio del tempo), da decenni utilizzata per la ricerca di risorse minerarie e idriche in tutto il Mondo, è possibile registrare la risposta del sottosuolo a seguito di un’eccitazione indotta da un campo elettromagnetico. Tale risposta, in forma di decadimento di voltaggio, può essere trasformata in frequenze musicali, cosicché ogni specifica successione stratigrafica è in grado di produrre un suono specifico. Questa base può essere poi utilizzata sia come soundscape, ovvero come caratterizzazione sonora di un paesaggio, che come punto di partenza per realizzare un concerto e nuove composizioni. A maggio 2017 pubblica con San Luca Sound il primo disco, "I Suoni della Viterbo Sotterranea”.

 
Eventi nel mondo:

  • 21 Maggio 2016 – Canto Flegreo – Solfatara di Pozzuoli (si allega articolo comparso su di una rivista di Geofisica statunitense)
  • 5 Ottobre 2016 – Siberian Kimberlite – MINEX Mosca (principale congresso di ricerca mineraria in Russia)
  • 27 Aprile 2017 – Sounds from the World – EGU2017 Vienna (principale congresso di Geologia d’Europa)
  • 23 Luglio 2017 – "Ferento: Un’escursione sonora nel dominio del tempo" (Teatro Romano di Ferento, Viterbo)

 

CERCA ARTISTA…

A B C D E F G J K L M N O Q R S T U V W Y
Read More